Il Sensore Full Frame della Nikon D3 su altre Reflex Digitali


sensore nikon full frameTrapela una notizia bomba sul futuro prossimo delle reflex Nikon: il sensore full frame sarà adottato anche sulle reflex di fascia bassa; basso rumore anche ad alti valori ISO e range dinamco superiore… fonte dphoto 

Con il lancio della Nikon D3 – in arrivo a novembre – il marchio nipponico è entrata di diritto nel mondo delle reflex digitali con sensore “full frame” (cioè con dimensioni uguali a quelle della pellicola 35 mm: 24×36 mm) sulle orme di Canon.
Un sensore full frame presenta due vantaggi fondamentali: offre una qualità dell’immagine nettamente migliore rispetto ai sensori di dimensioni inferiori (APS-c e “quattroterzi”, ad esempio) e permette un rapporto di conversione 1:1 degli obiettivi (un 100 mm, ad esempio, si comporta esattamente come un 100 mm). Perciò chi dispone di un “vecchio” corredo di ottiche può continuare ad usarle senza traumi.

La notizia rilevante è che ora Nikon pensa di estendere l’impiego del sensore FX full frame anche alle reflex di fascia più bassa e quindi più economiche della D3, che ha un prezzo di listino di 5.000 euro e quindi non per tutti. Una rivelazione – come riporta CNET – che esce dalle labbra di Steve Heiner, senior technical manager di Nikon SLR Marketing, cioè da un personaggio bene informato.
“Sono certo che vedrete altre macchine con il sensore Nikon FX” – ha detto Heiner in un meeting con la stampa a San Francisco – “Non so dirvi quando ma arriveranno sul mercato reflex digitali Nikon di fascia bassa con il sensore full frame. La cosa non deve meravigliare. Non è la prima volta che una tecnologia (i sensori di piccole dimensioni n.d.r.) raggiunge i suoi limiti e poi lascia il posto ad un’altra.”

nikon d3

Nikon D3 full frame

I limiti dei piccoli sensori sono evidenti, nonostante gli sforzi dei progettisti, sia sul piano dell’estensione dinamica delle immagini (le “sfumature” dal nero al bianco), sia sul piano del contenimento del rumore ad alti valori ISO. Tutto sotto controllo finchè non si sale troppo con i megapixel, ma dato che la corsa alla risoluzione record prosegue, l’idea di estendere l’impiego del full frame non appare affatto peregrina.

Il mercato delle reflex digitali è in forte crescita. L’agenzia di ricerche InfoTrends prevede per le reflex Canon, Nikon, Olympus, Panasonic, Pentax e Sony un vero e proprio boom, almeno fino al 2011. Le vendite di fotocamere digitali compatte, invece, dovrebbero cominciare a scendere dopo il 2009.
I margini di profitto per le case costruttrici sono superiori con le reflex e poi c’è l’acquisto di ritorno: obiettivi, addizionali, battery grip, eccetera.

Arriverà presto una concorrente per la Canon 5D (l’altra full frame del marchio assieme alla costosissima 1Ds Mark III ? Heiner non conferma ma lascia intendere che la macchina è giò in fase di sviluppo. Una macchina destinata ai fotografi professionisti, con un prezzo nella fascia media.

Tutto bene? Fino a un certo punto, perché i nikonisti che hanno rinnovato il corredo con gli obiettivi della serie DX (per i sensori di dimensioni inferiori al full frame, ad esempio quello montato sulla nuova Nikon D300) non potranno utilizzarli, con lo stesso rapporto di ingrandimento, sulle nuove macchine con sensore full frame.
Insomma, con una mano si dà, con l’altra si toglie. Ma la tecnologia digitale è fatta così. Quel che conta, per chi ha passione, è riuscire a scattare foto sempre più belle. Certo, la macchina non è tutto…

2 Risposte to “Il Sensore Full Frame della Nikon D3 su altre Reflex Digitali”

  1. PMontagner Says:

    I concorrenti della Canon sono almeno due: Nikon e Sony, ma un po’ indietro. Nikon ha dovuto offrire le sue full frame per tenersi almeno la sua fetta di mercato professionale e amatoriale alta, prima che fosse troppo tardi. Sony invece ha voluto farlo perchè poteva farlo. Perchè non prendersi una fascia di mercato in più ,visti i suoi mezzi? E’ già successo con il video e l’audio professionale in passato. Da quando la Kodak, madre spirituale della fotografia ha mollato, dopo aver sviluppato tra i primi l’immagine digitale sia come sensori che come software, c’è da aspettarsi di tutto. Mentre Fuji sembra dormire, attenti a Sony!

    • robertodacci Says:

      Sono in linea di principio abbastanza d’accordo. Nikon fino a qualche tempo fa era davvero in brutte acque. Canon l’aveva surclassata tecnologicamente in modo impressionante, bastava notare quanti cannoni bianchi si vedevano nelle manifestazioni sportive…era praticamente un monologo!!! Per fortuna Nikon ha avuto la capacità ,e il denaro, per recuperare praticamente tutto il divario, costringendo Canon ad un aggiornamento dei propri prodotti, in effetti si era un po addormentata, per riprendersi la leadership del settore. Se ne vedono già i primi effetti, la 7D e la 1D Mark4, e ne trarrano benefici gli utenti. Sony…certo denaro e tecnologia non gli mancano…ma a mio parere gli manca una cosa molto importante per il mercato..il nome storico…se, sempre a mio parere, avesse mantenuto il nome Minolta avrebbe molte più possibilità!!! ma tant’è l’orgoglio giapponese ha avuto il sopravvento sulle strategie di mercato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: